1927 CUNA (Commissione tecnica di Unificazione Nell’Autoveicolo) viene costituita nell’ambito di UNIM (comitato generale per l’Unificazione Nell’Industria Meccanica). Di lì a poco UNIM modificherà la propria denominazione in UNI (ente nazionale per l’Unificazione Nell’Industria) ottenendo il riconoscimento giuridico (R. Decreto 18 luglio 1930).

1946 CUNA partecipa al processo di ricostituzione di UNI. Un anno dopo l’ente nazionale viene trasformato nella forma di libera associazione. UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) riconosce CUNA quale Ente Federato autonomo nel settore delle macchine mobili.

1952
CUNA organizza il primo circuito di correlazione tra laboratori sulla determinazione con motori CFR del numero di ottano delle benzine. A questo primo circuito, evolutosi nel tempo con l’introduzione della misura del numero di cetano dei gasoli, seguiranno negli anni i circuiti sulle emissioni e i consumi di auto e moto e il non meno importante circuito di taratura con bombole di gas campione.

1959 Un ampio numero di tabelle CUNA vengono adottate come norme costruttive dal Regolamento di esecuzione del Codice della Strada (ex T.U., D.P.R. 15 giugno 1959, n.393).

1963
CUNA ospita, in qualità di socio fondatore per l’Italia, la cerimonia costitutiva del CEC (Cordinating European Council), organismo europeo per lo sviluppo di metodi di prova sulle prestazioni dei combustibili e dei lubrificanti. CUNA rimarrà membro del CEC fino al 2001 quando, per effetto della riorganizzazione operativa di questo organismo, la rappresentanza su base nazionale lascerà il posto a quella ottenuta attraverso le organizzazioni europee dei settori industriali interessati (ACEA, CONCAWE, ATIEL).

1969 CUNA acquisisce la responsabilità delle prime segreterie di Sottocomitati internazionali all’interno dell’ISO/TC22 “Road vehicles”. A queste seguiranno presto altre segreterie di sottocomitati e gruppi di lavoro nell’ISO/TC23 “Tractors and machinery for agricolture and forestry”, ISO/TC31 “Tyres, rims and valves” e ISO/TC127 “Earth-moving machinery”.

  Autobus CUNA

1976 CUNA acquisisce la responsabilità della segreteria del GTB (Groupe de Travail "Bruxelles 1952"), gruppo di studio internazionale per esperti di illuminazione e segnalazione luminosa dei veicoli stradali.

1978
CUNA assegna i primi codici costruttore (WMI, World Manufacturer Identifier) alle aziende costruttrici di veicoli stradali con sede in Italia in conformità alla norma ISO 3780. I codici WMI assegnati da CUNA vengono segnalati all’agenzia di registrazione mondiale (SAE International) e al Ministero dei Trasporti.

1988
CUNA acquisisce la responsabilità della prima segreteria di Gruppo di Lavoro europeo all’interno del CEN/TC144 “Tractors and machinery for agricolture and forestry”. A queste seguiranno presto altre segreterie di gruppi di lavoro nel CEN/TC301 “Road vehicles”, CEN/TC334 “Irrigation techniques” e CEN/TC337 “Winter maintenance and road service maintenance equipment”.

2007
UNI e i suoi Enti Federati siglano le convenzioni ufficiali di federazione. Viene così sancita la delega di UNI a CUNA per l’unificazione tecnica nel settore delle macchine mobili.

2010
Oggi CUNA è un ente di unificazione tecnica settoriale riconosciuto e autorevole sia in sede nazionale sia presso i partner europei e internazionali.

I dati che seguono forniscono un ritratto aggiornato del profilo e delle attività di CUNA: